Questo sito utilizza cookies tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei suddetti cookies clicca su "Leggi ancora". 
Se chiudi questo banner acconsenti all'uso dei cookies.

Archivio News

« Indietro

ITA con "I Bambini delle Fate", per il futuro dei più fragili

I Bambini delle Fate è un' Impresa Sociale ed Associazione che si occupa di assicurare sostegno finanziario alle Onlus impegnate in progetti di inclusione sociale, a beneficio di persone affette da autismo e altre disabilità. Dal 2005 ha sostenuto 97 progetti e sono più di 3000 le famiglie che hanno beneficiato del loro impegno.

Condividiamo con questa spendida associazione, nata dall'iniziativa di Franco e Andrea Antonello, la fiducia in un futuro migliore grazie al contributo di tutti,e la consapevolezza che solo un sistema di raccolta fondi regolare può garantire la tranquillità economica necessaria a programmare delle attività durature.

Siamo quindi diventati ufficialmente sostenitori dei Bambini delle Fate, aderendo all'iniziativa "Fare Impresa nel Sociale».
Grazie all'associazione, ITA ha quindi "adottato a vicinanza" due associazioni locali trevigiane e accompagnerà nel tempo i loro progetti di inclusione: "I sogni di Happy" dell'Associazione SOGNI ONLUS, e "Agire oltre si può, farlo si deve" dell'Associazione LIBERAMENTE Onlus. Insieme, per fare la differenza.

"I sogni di Happy" dell'Associazione SOGNI ONLUS si impegna a realizzare i sogni di bambini malati di tumore e leucemie, per permettere a loro e alle loro famiglie di uscire, anche per un solo giorno, da una quotidianità fatta di ospedali e terapie ed entrare in una dimensione spensierata, che gli appartiene di diritto. Perché quel "solo giorno" può essere la linfa per affrontarne tanti altri meno spensierati.

LIBERAMENTE Onlus si occupa invece di aiutare i ragazzi con disagio scolastico e difficoltà di apprendimento. Il progetto "Agire oltre si può, farlo si deve" mette in campo una serie di metodi non convenzionali, non clinici, per aiutare i ragazzi ad acquisire la fiducia necessaria a sviluppare le proprie capacità: non ci sono ragazzi dislessici o iperattivi, ma solo ragazzi con intelligenze diverse e talenti differenti, con diversi modi di imparare.